Sono 48 le licenze di gioco rilasciate dall’aams

Raggiunge quota 48 l’elenco provvisorio dei concessionari di gioco online con l’ingresso di Hestview Limited con sede in Gran Bretagna. L’elenco è parte della procedura per l’affidamento in concessione dell’esercizio dei giochi pubblici di cui all’articolo 24, comma 11, Lettere dalla A) alla F), della legge 7 luglio 2009, n. 88 bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Europea del 10 marzo 2011 S-48-079188.48). A seguito riportiamo l’elenco che potrete trovare direttamente dal sito ufficiale aams:

1) POSTE MOBILE spa via Aurelia 866 ROMA, conc. n. 15000;
2) INTERWETTEN GAMING LTD Gzira 5 th Floor The Globe Building 120 The Strand – Malta, conc. n.15009;
3) PERSONAL EXCHANGE INTERNATIONAL LIMITED Marina Business Centre
Abate Rigord Street Ta’ Xbiex XBX 1120 Malta, conc. 15024;
4) GNUF LIMITED Gzira 9 Empire Stadium GRZ 1300 Malta, conc. n. 15216;
5) NEXIGAMES LIMITED Ta’ Xbiex Villa Seminia 8 Sir Temi Zammit Avenue XBX 1011 Malta, conc. n. 15001;
6) LEISURE SPIN LIMITED 57/ 63 Line Wall Road Gibilterra, conc. n. 15002;
7) GLAMING srl COSTITUENDA tra Arnoldo Mondadori Editore spa Milano e Fun Gaming srl Roma, conc. n. 15008;
8) ABATE s.r.l. via Casale dei Greci sn Adrano ( CT ), conc. n. 15003;
9) CONCESSIONARI RIUNITI GIOCHI PUBBLICI scrl via Siria 14/16/18 Roma, conc. n. 15005;
10) AGENZIA IPPICA LUCIANO GIOVE SRL via Appia 238/GR 72100 Brindisi, conc. n. 15006;
11) BETFLAG spa zona industriale Baragiano – Balvano ( PZ ), conc. n. 15007;
12) TOTOCAROVIGNO spa v.le del Campo Boario 56/D Roma, conc. n. 15078;
13) SISAL MATCH POINT spa via Sacco e Vanzetti 89 Roma, conc. n. 15155;
14) SNAI spa via L. Boccherini 39 Porcari (LU ), conc. n. 15215;
15) NEOMOBILE GAMING spa v.le Pasteur 78 Roma, conc. n. 15077;
16) TOMBOLA (INTERNATIONAL) LIMITED Suite 1, 1 st. Floor 7-9 Cornwall ‘s Lane Gibilterra, conc. n. 15217;
17) BINGOBET srl via Giuseppe Mazzini 146 Roma, conc. n. 15219;
18) BET-AT HOME. COM INTERNET LIMITED Portomaso, Business Tower, Level 12 St. Julians STJ 4011 Malta, conc. n. 15218;
19) SOCIETA’ ITALIANA BETTING srl in sigla “SIBET s.r.l” via G. D’Annunzio 160 Pescara, conc. n. 15223;
20) ITALTRONIC SRL via A. Tommaso 26 Quarto d’Altino (VE ), conc. n. 15226;
21) CIRSACOM SRL Centro Direzionale Milanofiori Strada 2 Palazzo D4 Assago (MI ), conc. n. 15227;
22) UNIBET ITALIA LTD Malta Fawwara Bldg Msida Road, Gzira GZR 1405 Malta, conc. n. 15228;
23) BETSSON Malta Ltd G.B. Building Watar Street, Ta’ X biex XBX 1301 Malta, conc. n. 15230;
24) GREENTUBE Malta Ltd Vincenti Buildings Suite 328, 14/19 Strait Street – Valletta VLT 1432 Malta, conc. n. 15231;
25) MULTIGIOCO SRL via dei frassini 84 Roma, conc. n. 15133;
26) LA MULTIPLA SRL via Alioli e Sassi 30 Gavirate ( VA ), conc. n. 15224;
27) NG COMMUNICATIONS LIMITED 135 High Street Sliema Malta, conc. n. 15220;
28) SYW ITALY LIMITED Birkirkara BKR 9080, 35 Mannarino Road Malta, conc. n. 15232;
29) PGS ITALIA SRL via Caracciolo 14 Napoli, conc. n. 15229;
30) APOLLO ENTERTAINMENT LTD 8 Villa Seminia Vjal Sir Temi Zammit, Ta’ Xbiex XBX 1011 Malta, conc. n. 15235;
31) HBG ON LINE GAMING SRL via Cesare Pascarella 59 00153 Roma conc. n. 15221;
32) MEGAPIXEL ENTERTAINMENT LIMITED 8, Villa Seminia Vjal Sir Temi Zammit Ta’ Xbiex XBX 1011 Malta, conc. n. 15238;
33) GM GAMING LTD Ta’ Xbiex Villa Seminia 8 Sir Temi Zammit Avenue XBX 1011 Malta, conc. n. 15243;
34) BALDO LINE srl via Torricella 11 Cortemaggiore (PC) conc. n. 15237;
35) PACE srl via S. Nicola de Cesarini 3 Roma conc. n. 15233;
36) TEBARAL TRADING LIMITED 66 Old Bakery Street Valletta Malta conc. n .15234;
37) POWER LEISURE BOOKMAKERS LIMITED 5th Floor Crowne House 56-58 Southwark Street Londra SE1 1UN Gran Bretagna conc. N. 15236;
38) 32 Red Plc Gibilterra Suite 942 Europort Stato Gibilterra conc. N. 15241;
39) STANLEYBET MALTA LIMITED Palazzo Pietro Stiges, 90 Strait Street Valletta VLT 1436 Malta conc. n. 15247;
40 ) GAMENET SCOMMESSE spa via Santa Croce in Gerusalemme 63 Roma conc. n. 15248;
41) TIPICO Co Ltd St. Julians STJ 4011 Portomaso Tower Malta conc. n. 15242;
42) TUKE srl via Brescia S.G. Bosco snc Palazzolo sull’Oglio ( BS ) conc. n. 15251;
43) ELLMOUNT GAMING LTD Sliema 68 Waterfront Place, Flat 41, The Strand Malta conc. n. 15240.
44) CASINO’ MUNICIPALE DI CAMPIONE D’ ITALIA s.p.a. piazzale Milano 2 Campione d’Italia (CO ) conc. n. 15244
45) STREET WEB srl Via Granarolo 153/5 Faenza (RA ) conc. n. 15245
46) FENPLAY LIMITED Malta Sliema, Level 4, Suite 1, The Plaza Complex, Bisazza Street conc. n. 15239
47) LOTUS CHERRY LIMITED via dei Rabatta 2/a Gorizia conc. n. 15252
48) Hestview Limited con sede in Grant Way, Isleworth, Middlesex TW7 5QD Gran Bretagna conc. n. 15246

Attenzione .com! L’AAMS ora chiede gli arretrati

asino online

Sarebbero collegati al bookmaker maltese Betaland quei cento ced e ctd cui Aams ha inviato una richiesta di pagamenti e verifiche sulle attività di raccolta di scommesse senza la necessaria autorizzazione degli stessi Monopoli di Stato non più tardi di una decina di giorni fa. Un marchio molto forte nel mercato dei casinò online non legali dei .com, conosciuto in Italia grazie ad una vasta rete di agenzie, Betaland.com non più appartiene alla Gaming Vc Holding, la società quotata in borsa allo stock exchange di Londra, da non confondere con la Gaming Vc spa titolare di licenza Aams e operante in Italia secondo le leggi Aams. Un colpo duro ricevuto da un casino online che ora si trova a dover affrontare una situazione difficile. Betaland infati non è più parte della Gaming Vc Holdings, la società con sede nelle Isle of Man e con licenza di gioco maltese e delle Antille Olandesi. Il sito Betaland, fondato nel Q3 del 2007 e ormai in fase di declino è stato venduto alla GVC New ltd, società completamente indipendente dalla Gaming VC Holding con conseguenti tagli sul personale. Ma ad aggravare il già delicato momento di transizione si è aggiunta anche l’Aams, andando a colpire proprio la principale fonte di reddito di Betaland.com, ovvero quella rete di agenzie sparse in tutto il territorio italiano

. Ricordiamo che dalla circolare del 7 giugno pubblicata da Aams che impone ai centri di operatori stranieri Ced basati in Italia il pagamento del Preu (l’imposta prevista dall’art. 1 comma 66 della Legge Finanziaria del 13 dicembre 2010, n. 220 e che graverà sui titolari dei centri di book privi di concessione dei Monopoli di Stato) gli uffici regionali del Mef-Aams non hanno aspettato tanto per entrare in azione. Cento centri di trasmissione dati sono stati raggiunti da una comunicazione degli stessi che, per un centro di Napoli, è datata addirittura 13 giugno.

Una vera e propria tegola per questi operatori visto che, finora, i Monopoli non avevano avviato una strategia di contrasto del genere ai CTD e lo hanno fatto intervenendo sull’aspetto più sensibile che potessero toccare, cioè quello fiscale e tributario. E il vero problema starebbe nella retroattività di questo atto che può significare una montagna di soldi.

casino online

Come detto sarebbero 100, finora, i Ced raggiunti dalla lettera di Aams che anticipa un eventuale intervento della Guardia di Finanza. Napoli, Catania e dintorni, Liguria e il territorio di Imperia e altri dislocati random sul territorio italiano.
La comunicazione con oggetto ‘Imposta Unica sulle scommesse, Richiesta di dati, notizie e documentazione, recita: “Gentile contribuente, la informo che, nell’ambito delle facoltà ed attribuzioni riconosciuti dall’Aams ai fini dell’accertamento e liquidazione dell’imposta unica sui concorsi pronostici e sulle scommesse di cui al D.Lgs. n.504/1998, sono in corso di svolgimento controlli a verificare la correttezza degli obblighi relativi all’imposta unica. Per questo motivo si rende necessario acquisire dati, notizie e documentazione”, esordiscono dagli uffici regionali Aams rivolgendosi ai titolari dei centri e alla società collegata, il provider che fornisce i giochi e il banco delle scommesse ai punti stessi.
I responsabili chiedono la compilazione di alcuni questionari inviati in allegato alla lettera da consegnare entro 30 giorni dal ricevimento di questo ‘invito’.
“In caso di mancata risposta al questionario ovvero di risposta incompleta o non veritiera o nel caso in cui non venga dato seguito all’invito ad esibire e/o trasmettere la documentazione, questo Ufficio procederà a determinare induttivamente la base imponibile ai fini dell’imposta unica utilizzando la raccolta media della provincia ove è ubicato il punto di gioco, desunta dai dati registrati nel totalizzatore nazionale”. Che tradotto vorrebbe dire: o i Ced consegnano e comunicano tutti i documenti e i dati del fatturato su cui calcolare l’imposta da pagare, o la Finanza è pronta a scandagliare nei documenti e nei flussi tracciati per risalire alla verità dei numeri. Oltre a ficcare il naso in tutte le attività degli stessi centri.
Il periodo di riferimento sarebbe relativo agli anni 2008, 2009 e 2010 e rappresenta una vera stangata ‘retroattiva’ a questi centri che rischiano di dover chiudere i battenti. A rischio anche la credibilità della società quotata in borsa e titolare di questi centri visto che, secondo lo Stato italiano, sono illegali perché non in possesso della regolare licenza rilasciata da Aams per la raccolta di scommesse sportive e ippiche. Ed è il primo vero intervento diffuso e radicale che i Monopoli operano su una vasta porzione di territorio con tale decisione dal 2006, anno della liberalizzazione del settore, dal quale si assiste alla continua diatriba tra i concessionari Aams e i centri di scommesse legati a società estere che operano senza licenza italiana.
A scatenare la reazione di Aams c’è stata comunque la sentenza della Corte di Giustizia Europea sul caso Costa/Cifone che è applicabile solo ed esclusivamente a quegli operatori esclusi dalle gare pubbliche in violazione del diritto dell’Unione Europea (leggi Stanleybet). Inoltre, secondo questa affermazione, i centri di trasmissione dati che operano per società che non si trovano nella situazione citata non sono esenti da sanzioni penali.
C’è ora il rischio di un effetto domino che potrebbe anche arrivare allo stock market di Londra e in chissà quali altri lidi dove risiedono società che controllano questi centri di trasmissione dati.

Dati AAMS aprile 2012 sulla raccolta dei casino online italiani

I DATI DI APRILE DEI CASINO ONLINE AAMS

I dati AAMS sulla raccolta relativa ai casino online italiani confermano in prima posizione il casino online VegasClub di Lottomatica, con il 25.8% del mercato dei casino online italiani. Cambio di posizione sul podio invece per i casino online di Snai e Sisal nel mese di aprile e avvicinamento alla vetta per il casino online di WilliamHill.
Vediamo ora più nel dettaglio i dati relativi alle posizioni di mercato delle case da gioco online con concessione AAMS, ossia i casino online legali in Italia. Da una prima occhiata ai dati ufficiali AAMS sui giochi da casino online vediamo che la spesa aggirarsi, e stabilizzarsi ormai da tutto il 2012, intorno ai 10.6 milioni, mentre la raccolta in denaro scende a circa 349 milioni di euro, rispetto ai 360 milioni di euro del mese precedente. Nel primo quadrimestre 2012, la raccolta ha superato l’ 1.4 miliardi di euro, mentre la spesa si aggira intorno ai 43 milioni di euro.
Come già menzionato, Lottomatica riesce per il momento a mantenere in vetta alla classifica dei casino online italiani, nonostante il calo di 3 punti percentuale subito negli ultimi 2 mesi. Lottomatica si aggiudica il 25,8% del mercato, traendo i frutti di una campagna pubblicità per il casino online di VegasClub che vede come testimonial niente di meno che uno degli 007, pierce Brosnan.
Segue Snai, confermandosi sempre al secondo posto con l’8.8% del mercato dei casino online italiani, seguendo il trend negativo che lo accompagna ormai da agosto 2011. Torna in terza posizione per Sisal, con un rialzo rispetto al mese precedente di 0.7 punti percentuale, potrandolo al 10% del mercato dei casino online.
Calo per gioco digitale che dal 9.6% del mese di marzo, passa in quarta posizione con l’8.7% del mercato dei casino online italiani. Al quinto posto vediamo il casino online di WilliamHill con il 7.7% in crescita rispetto al 6.34% del mese precedente, grazie alla campagna pubblicitaria in onda sulle princpali reti televisive italiane. Il settimo posto della classifica dei casino online legali è occupato dal casino online di Winga con il 7.4% in cresita rispetto al 6.9% del mese di marzo.
Leggera flessione da parte del casino online di 888.it, che scende al 6.3% in aprile, rispetto al 6.95% conquistato nel mese di marzo 2012. Si confermano all’ottavo posto il casino online di Eurobet con il 4.6% del mercato dei casino online italiani, registrando una crescita dello 0.4%, frutto della precedente campagna televisiva in onda durante la Serie A. Sale invece al nono posto BetClic.it che saldamente rimane nella classifica dei dieci migliori casino online legali italiani con un buon 2.65%, in cresita rispetto all’1.9% di marzo. Scende invece in decima posizione il casino online di Bwin, Picadilly, che passa dal 2.6% al 2%.
Miglioramenti ottenuti anche da Titanbet Casino (il vecchio Titan Casino), che supera di nuovo quota 1%. In fase di stallo, ma non dati negativi per il casino online di NetBet.it, che riconferma lo 0.59% ottenuto a marzo, seguito da Casino King con lo 0.57%, in leggero calo rispetto allo 0.75% del mese di marzo. In ripresa il casino online italiano di IziPlay Casino, che ottiene lo 0.02%, mentre scende dallo 0.29% allo 0.1% il casino online di Glaming Casino.

Potrete trovare il documento ufficiale sui dati di aprile 2012 sui casino online italiani cliccando qui.

L’AAMS e i casino online aams

Aams è l’amministrazione autonoma dei monopoli di stato che ha il compito principale di rilasciare la licenza ad operare in Italia a tutti quegli operatori di giochi online con denaro reale. Quando si parla quindi di giochi online aams o casino online aams ci si riferisce a tutte quelle piattaforme su internet sulle quali è possibile scommettere su giochi online aams autorizzati da tal ente. Pochi anni fa l’amministrazione dei monopoli di stato AAMS ha deciso di oscurare i siti internet di casino online aams non autorizzati lasciando in chiaro solo quei casino online aams con licenza che effettivamente in Italia sono in via di legalizzazione. La decisione di oscurare i siti dei casino aams non autorizzati ad offrire giochi online aams lasciando solo i casino online aams con licenza si è rivelata una scelta esatta e coerente con la tutela del giocatore in modo da garantirne la piena sicurezza rispetto ai casino online esteri non autorizzati e privi di qualsiasi forma di controllo. Il non rispetto di una sola delle regole imposte farebbe infatti perdere al casino online la licenza ad operare nel settore, e ciò non è quello che un casino online aams vuole ottenere.

Sistema di licenze e parametri per il rilascio

In ogni caso, grazie alla recente apertura del nostro Stato, i casino online aams vengono reputati legali purchè idonei previo rilascio di apposita licenza. La questione influisce anche sulle percentuali di pagamento che tali casino aams possono applicare sui giochi online aams che si aggira sul 90%. Percentuale di pagamento significa che sul totale incassato da un determinato gioco online aams, lo stesso ridistribuisce il 90 % in vincite.

Vediamo però quali sono i parametri da rispettare affinche un casino virtuale possa esser considerato un vero e proprio casino online aams. Sempre riferendoci alla legge italiana inerente ai casino online AAMS legali si legge:

I casino online AAMS legali si baseranno su uno stardard comune di sicurezza:
– protessione SSL a 128 bit per le transazioni verificate da aams;
– assistenza 24/24 tramite operatori qualificati dei casino aams;
– ottimo supporto multilingua da parte di ognuno degli aams casino;
– software casino online aams altamente controllati e prodotti da ditte di indiscussa fama;
– trasparenza delle regole e delle modalità di gioco da parte dei casino aams;
– protezione dei minorenni con sistemi forniti dagli aams casino online stessi;
– garanzia della privacy e dell’anonimato da parte di ogni aams casino online.
– supporto di forme di pagamento alternative: carte prepagate, moneta virtuale, paypal ecc…tutte prima approvate da aams;
– Esposizione del logo Aams su ogni casino con licenza aams e casino online aams.

La sicurezza dei dati, la privacy dei giocatori e l’onestà nel gioco sono di primaria importanza per ogni casino aams autorizzato. I sistemi di sicurezza adottati sono di più che eccellente qualità, vicini se non uguali a quelli utilizzati dalle banche. Sempre negli aams casino online autorizzati dai monopoli di stato troverete un servizio assistenza 24 ore su 24, supporto totalmente in italiano, software altamente controllati da società di indiscussa fama a livello mondiale per garantire un gioco onesto, protezione dei minorenni.

E’ illegale partecipare al gioco d’azzardo hai minori di 18 anni. Garanzia che il casino aams ha installato dei sistemi per prevenirlo.

Inoltre tutti i casino online aams legali che vi proponiamo sono stati rigorosamente testati dal nostro staff e ritenuti sicuri, efficenti, di grande qualità, seri, con ottimo servizio assistenza e con pagamento di ogni vincita in tempi rapidissimi. Potete giocare quindi in ogni casino online AAMS con la massima tranquillità e sicurezza.

AAMS ritira lo spot sui casino online

Quando si pensa alla censura ed ai suoi effetti sulla società, si pensa al passato: l’ultimo spot dell’AAMS sui casino online e le slot machine, invece, è stato proprio ritirato a causa di proteste. Pare infatti che pure in Senato qualunque abbia sollevato delle perplessità al riguardo, spingendo l’AAMS a fare marcia indietro, ritirando il suo messaggio pubblicitario.
Sembrava un innocuo spot pubblicitario destinato ai maggiorenni, di quelli che non dovrebbero fare più di quel tanto scandalo, considerando che con questo, l’AAMS, intendeva sottolineare la possibilità di giocare in modo sicuro sui casino online, usufruendo del servizio di operatori del gioco d’azzardo online accreditati, evitando in questo modo tutte quelle problematiche derivanti dal gioco su siti offshore, privi di garanzie.
Eppure, questo spot su casino e gioco d’azzardo online, a quanto pare, è riuscito pure a sollevare delle proteste in Senato dove, secondo quanto reso noto da quotidiani, ne è nato un vero e proprio dibattito circa l’utilità del messaggio proposto da AAMS, secondo il quale, fino a diciassette anni il gioco è vietato e, invece, appena compiuti i diciotto, il gioco è possibile e, forse, è anche qualcosa di accettabile, visto come un passato avanti nel mondo degli adulti.
Ecco che quindi è scoccata una vera e propria censura nei confronti di questa iniziativa editoriale dell’AAMS, il cui spot è stato nel frattempo ritirato dalla programmazione, anche a causa dei doppi sensi rilevati, tra l’allusione alle prime esperienze sessuali e l’istradamento al gioco d’azzardo, ritenuto quasi qualcosa da invogliare, persino ad opera dei genitori, giacché attività perfettamente legale e socialmente accettata.

Come riconoscere un casino legale

In Italia l’offerta di gioco online è consentita solo agli operatori in possesso di una concessione rilasciata dall’Amministrazione Autonoma di Stato.
Tale concessione nasce per tutelare il giocatore, per il quale rappresenta sicuramente una forte garanzia.

Come riconoscere un casino online legale

Il numero della concessione e il logo dell’AAMS deve essere sempre riportato nel sito dove si offrono giochi pubblici.
L’elenco dei concessionari di Stato è inoltre consultabile nella sezione “Concessionari autorizzati al gioco a distanza e relativi canali di raccolta” del sito dell’ aams. Quasi sempre i siti legali hanno il suffisso .it.

L’utilizzo di testimonial, giocatori o personaggi famosi non è di per sè garanzia di legalità; verifica comunque dove stai giocando.
Nell’apposita sezione sempre sul sito dell’ aams con cadenza periodica viene aggiornata la lista dei casino online illegali (spesso caratterizzati dal suffisso .com), il cui accesso viene inibito dall’ AAMS.

Se il sito del casino online su cui giochi online è tra questi, può darsi che ti venga fornito in seguito ad ogni inibizione un nuovo indirizzo per giocare, o che lo faccia in automatico il tuo client di gioco online connettendosi a siti ogni volta diversi; ti consigliamo di verificare e ti ricordiamo che non ci possono essere certezze che ciò sia sempre sufficiente. Qualora le forme di blocco attuate diventino più severe, come è attualmente probabile, potresti trovarti nell’impossibilità di accedere al casino online e perdere definitivamente il tuo credito maturato nel gioco online.
Inoltre ti ricordiamo che non può essere permesso il gioco online se non è stata prima verificata la tua identità, ad esempio attraverso l’acquisizione in forma elettronica dei tuoi dati identificativi o con invio cartaceo di un tuo documento d’identità o richiedendoti il pagamento attraverso un bonifico. Un casino online, anche se in possesso di concessione, che ti permette di cominciare a giocare anche in modo temporaneo senza aver verificato la tua identità non rispetta le normative antiriciclaggio emanate per contrastare questo fenomeno.